Prove di permeabilità in foro nei terreni (Prova Lefranc)

Scopo della prova

 La prova di permeabilità in foro nei terreni (prova Lefranc) permette di determinare la permeabilità di terreni al fondo di fori di sondaggio al di sopra o al di sotto del livello della falda eventualmente presente.

La prova è destinata a misurare la conducibilità idrica del terreno; a seconda della geometria realizzata in corrispondenza del tratto di foro prescelto e quindi della direzione del flusso che si instaura durante la prova, la permeabilità misurata sarà quella orizzontale (Kh), quella verticale (Kv) o una media tra le due (Kh * Kv). Si esegue misurando gli assorbimenti di acqua, facendo filtrare quest’ultima attraverso un tratto di foro predeterminato.

È una prova di permeabilità da eseguirsi in fase di avanzamento della perforazione nei terreni non rocciosi, sotto falda o fuori falda, in quest’ultimo caso dopo aver saturato con acqua il terreno.

Nel caso di terreni a conducibilità non elevata si esegue a carico idraulico variabile, mentre nel caso di una elevata conducibilità a carico idraulico costante.

Per l’esecuzione della prova è necessario che le pareti del foro siano rivestite con tubo di rivestimento per tutto il tratto non interessato alla prova.