Prove penetrometriche dinamiche Standard Penetration Test (S.P.T.)

Scopo della prova

Questa prova consiste nell’infissione a percussione di una speciale punta conica o di un particolare campionatore a pareti grosse (Campionatore Raymond – split spoom), i quali consentono di valutare la resistenza meccanica del terreno alla penetrazione, in base al numero di colpi infissi da un apposito maglio per un dato avanzamento.

Il campo d’impiego ottimale della prova è relativo ai terreni sabbiosi, nei quali la valutazione della resistenza al taglio e della compressibilità può essere ricavata mediante correlazioni affidabili. Essa è tuttavia utilizzata per valutare la consistenza delle argille non tenere e anche delle rocce tenere; inoltre, la valutazione del potenziale di liquefazione dei terreni incoerenti sciolti nel caso d’eventi sismici è spesso basata sui risultati delle prove S.P.T..